La post produzione nella stampa 3D Professionale

3DFINISHER:
La finitura superficiale nella stampa 3D Industriale

La post-produzione e la finitura superficiale degli oggetti realizzati in 3D rappresenta un problema che accomuna trasversalmente ogni realtà industriale. 

Colmare il GAP tra
prototipazione e produzione è ormai diventata una delle principali mission dei produttori di stampanti, e degli stessi utilizzatori finali, che sono costretti a porre rimedio con soluzioni non completamente risolutive.

La promessa della stampa 3D di realizzare qualsiasi tipo di geometria complessa, semplicemente realizzando un CAD e premendo un pulsante, non è ancora realtà. Ad oggi ogni tecnologia di stampa 3D, necessita una sequenza di operazioni successive, spesso manuali, per rifinire l’oggetto realizzato. 

La necessità di rifinire gli oggetti a mano dopo la stampa, oltre ad essere un passo indietro rispetto alla tecnologia utilizzata, per le aziende si traduce in fermi produzione, ed in tempi e costi molto consistenti.

Spesso le tecnologie di stampa, riescono a realizzare batch e lotti di produzione di piccola e media entità in poche ore, e poi le operazioni successive richiedono giorni di finitura manuale.

Questa difficoltà colpisce qualsiasi realtà che abbia implementato dispositivi di produzione additiva, dalla piccola realtà, all’azienda strutturata fino al service di stampa di alto livello.

27-29 Marzo 2019: Padiglione 6 - Stand K04

Il 3DFINISHER, il primo dispositivo automatico professionale per la finitura superficiale di ABS, ASA e Acetato di Cellulosa, sarà presentato in anteprima alla fiera MECSPE 2019 e solo per questo evento sono previsti sconti esclusivi su dispositivo e consumabili.

Come funziona?
Alla base del dispositivo realizzato dal nostro team, 
vi sono alcuni punti fondamentali:

#1 Riduzione drastica dei tempi di finitura
Gli oggetti all’interno della camera di 30x30x30cm vengono lavorati omogeneamente in poco più di un’ora, dando quindi un vantaggio differenziale enorme, rispetto alle altre tecniche manuali di carteggiatura e sabbiatura.

#2 Ripetibilità in serie
Il grado di finitura degli oggetti lavorati è ripetibile, e l’utente può controllare l’operazione impostando dei preset specifici a seconda dei materiali lavorati e delle stampanti impiegate.

#3 Sicurezza per l’utilizzatore e dispositivo plug-n-play
Il 3DFinisher non necessita di sovrastrutture per la gestione di fumi o esalazioni, si aziona con dei flaconi monouso che contengono il liquido che agisce sugli oggetti, questi garantiscono che l’utilizzatore non entri mai in contatto con le sostanze in gioco. 

#4 Automazione completa del trattamento
Il ciclo di lavorazione è semplificato al massimo.
L’utente posiziona gli oggetti all’interno della camera, chiude il coperchio, inserisce il flacone monouso e sceglie il preset per il materiale lavorato. L’utente può regolare settings di lavorazione e customizzarla a seconda dei tipi di materiali utilizzati e del produttore di filamento/stampante.

Dopo poco più di 1 ora di trattamento tutti gli oggetti contenuti all’interno della camera, vengono lavorati uniformemente, diventando lisci e lucidi, impermeabili, lavabili, verniciabili e metallizzabili, con un sensibile aumento delle proprietà meccaniche.

#5 Impresa 4.0 connessione e controllo remoto
Il 3DFinisher è interconnesso, controllabile da remoto e conforme alle logiche del piano Impresa 4.0 certificato e iperammortabile fino al 250%

 

Richiedi maggiori informazioni sul 3DFinisher

FAQ

Most frequent questions and answers

Non è una stampante 3D ma un dispositivo per la finitura superficiale degli oggetti in ABS  / ASA e Acetato di Cellulosa.

Mediamente un ciclo di lavorazione dura 1 ora.

Il 3DFinisher lavora esclusivamente ABS / ASA e Acetato di Cellulosa.

è possible effettuare lavorazioni complete senza perdere il dettaglio dell’ oggetto lavorato, il risultato dipende dai preset inseriti e dal grado di finitura richiesto.

No. Le quantità minime di agente chimico e la tecnologia di filtraggio ne consente un utilizzo in qualsiasi ambiente, senza bisogno di installare cappe e sistemi di aspirazione.

Sì. Il 3DFinisher presenta marcatura CE e TUV. L’utilizzatore non entra mai in contatto con agenti chimici.

Il 3DFinisher è interconnesso e completamente integrabile nel sistema di gestione aziendale, risponde ai criteri di Industria 4.0

Il 3DFinisher è ideato in versione desktop ma può essere realizzato in dimensioni custom per essere inserito in cicli produttivi già esistenti. 

ABOUT US

3DNextech è una Startup Innovativa Spin-Off dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa , specializzata nello sviluppo di dispositivi connessi al mondo della stampa 3D.